Articoli scelti
Home » Studiare in Canada » Università » Studiare a Toronto

Studiare a Toronto

In Canada ci sono state tre ondate migratorie importanti, a cavallo tra l’Ottocento e il Novecento, nel secondo dopoguerra e tra gli anni Sessanta e Settanta. In questi ultimi anni non si puo’ parlare di vera e propria emigrazione, ma sono molti coloro che, anche solo per un breve periodo, si trasferiscono qui per arricchire il proprio curriculum studentesco e professionale.
Le domande che in molti si pongono sono: ci sono opportunita’ a Toronto? Come posso fare per trasferirmi?
Un consiglio prima di tutto: non escludete la possibilita’ di fare un’esperienza all’estero. E’ difficile, ma arricchisce moltissimo, fa crescere (a qualsiasi eta’) e rimette in discussione tutte quelle certezze che diamo per scontate e di cui spesso non siamo neppure consapevoli, aprendo i nostri orizzonti mentali e culturali. Per oggi parlero’ di chi vuole studiare all’estero.

E adesso la parte piu’ importante: ci sono possibilita’? La risposta e’ si’, si puo’ presentare domanda alle Universita’ per un bachelor (la nostra laurea), un master (due anni, post lauream) e il PhD, il nostro dottorato di ricerca, che si paga, ma si viene anche pagati.

A Toronto ci sono tre Atenei, uno dei quali ha anche un Dipartimento di studi italiani: la U of T, University of Toronto (la piu’ tradizionale), la Ryerson University (specializzata in tv e comunicazione)e la York University.

Per accedere dovete conoscere l’inglese (il Canada ha due lingue ufficiali, inglese e francese, ma in Ontario, la provincia canadese dove si trova Toronto, si parla soprattutto inglese), come prova si deve fare il Toefl, e avere le idee chiare su cosa studiare, ovviamente). Inoltre, ci sono molti College specializzati a cui si puo’ accedere dopo le scuole superiori.

Il permesso di soggiorno per studiare va chiesto all’ambasciata canadese, Ambasciata del Canada, con sede a Roma, Via Salaria, 243, telefono + (39) 06-85.444.1.
Fino a sei mesi si puo’ rimanere senza permessi specifici, se decidete di fare solo un viaggetto e vedere che aria tira… Ma fate un biglietto di andata e ritorno, altrimenti si insospettiscono.
Per dormire, ci sono molte possibilita’ di trovare stanze o mini appartamenti a prezzi abordabili e anche per mangiare la vita costa mediamente meno che in Italia.

Di: Daniela Sanzone

Hai domande? Scrivi qui sotto.